Voglio scoprire di più su MediaTI Marketing

lettura 3 min

10 errori che puoi fare in pubblicità

Di MediaTI Marketing

La pubblicità è uno degli strumenti di marketing più utilizzati al mondo per attirare l’attenzione di potenziali clienti su un’attività, un prodotto o un servizio.

Il suo scopo? Informare, persuadere e sedurre il pubblico!

Ma andiamo a vedere quali sono gli errori più comuni che impediscono ai marketer di raggiungere questi tre risultati.

 

I peggiori errori in pubblicità

1. Non formulare un target di partenza

Ampliare troppo il target – non centrando le esigenze del vero destinatario della pubblicità – è uno degli errori più frequenti.

La soluzione? Formulare un’approfondita ricerca di mercato prima di procedere.

2. Creare uno slogan debole

Lo slogan è il cuore di qualsiasi pubblicità: se non vai dritto al punto e non formuli una frase breve, incisiva ed emozionante, perdi la possibilità di entrare nella mente del consumatore!

3. Scegliere i media sbagliati

Sviluppare una campagna su un solo media o ripeterla uguale a sé stessa su più canali è un altro errore molto diffuso.

Quindi, è importante che tu conosca bene quali canali sono i più adatti al tuo target.

4. Esprimere scorrettamente il messaggio

Non studiare il linguaggio specifico del target di riferimento è un’altra pecca che può compromettere la tua pubblicità, così come usare un linguaggio troppo complesso o troppo banale.

5. Creare un messaggio inappropriato

Sempre sulla stessa scia, anche non studiare le caratteristiche culturali del target di riferimento è un errore gravissimo.

Un caso emblematico è quello targato Dolce & Gabbana, dove il brand ha attraversato una grossa crisi a causa di una pubblicità accusata di aver stereotipato la cultura cinese.

6. Essere troppo autoreferenziali

Altro dettaglio non trascurabile è quello di puntare sui bisogni del consumatore senza essere troppo autoreferenziali, evitando di centrare tutta l’attenzione sulle qualità della propria azienda.

7. Sottostimare il budget

Gli investimenti insufficienti sono un altro errore comune.

Il giusto budget, infatti, dovrebbe sempre essere calcolato preventivamente, anche sulla base delle necessità stilistiche legate al tuo target.

8. Non avere un team dedicato

Non avere in azienda un team dedicato alla pubblicità è un rischio grossissimo: affidare le tue campagne a dei professionisti, invece, può fare davvero la differenza!

9. Non coinvolgere il pubblico

Altro errore che devi assolutamente evitare è quello di non coinvolgere il pubblico con delle call-to-action efficaci, creative ed emozionali.

10. Non utilizzare il marketing esperienziale

Infine, un errore altrettanto serio è quello di non valorizzare l’esperienza di consumo del tuo cliente e non trasmettergli un valore aggiunto connesso con l’acquisto del tuo prodotto.

 

Contattaci per una consulenza gratuita!

Tags: Pubblicità

PowerPoint Templates gratuiti per presentazioni di impatto

Risparmia tempo nella creazione delle tue presentazioni PowerPoint e assicurati il massimo impatto. Scarica i nostri templates gratuiti.

PowerPoint templates gratuiti